Category Archives: Erbe

Come guarire un herpes con l’aloe

dipinto bocca Non vi è mai capitato di avere un fastidiosissimo herpes sulle labbra ? Chissà perchè quando spunta ci mette pochissimo, ma per andarsene a volte passano settimane tra fastidio e bruciore !

Per porre rimedio e fare passare questo problemino in minor tempo e soffrendo meno, io uso il gel di aloe (rigorosamente fatto in casa) e lo metto direttamente sulla ferita e ripeto l’operazione quante più volte al giorno; vi garantisco che l’effetto lenitivo della pianta di aloe è immediato, e la guarigione è molto più rapida di un qualsiasi altro rimedio comprato in farmacia.


Aglio: un antibiotico naturale

aglio  Ultimamente mi sono dedicata a questo prodotto che trovo veramente un toccasana durante la stagione invernale: conosciuto per le sue proprietà organolettiche, capaci di insaporire piatti e ricette, l’aglio riserva sorprese inaspettate, non solo in termini di gusto in cucina. L’aglio è un vero e proprio antibiotico naturale, un aiuto prezioso per la salute dell’organismo, per proteggerlo dall’aggressione di virus e batteri.

L’aglio, infatti, può essere un vero e proprio antibiotico naturale, grazie alla sua capacità di contrastare efficacemente l’aggressione da parte di molti microrganismi, come virus, batteri, parassiti e funghi che causano infiammazioni, infezioni e malattie di vario genere. Come tutte le cose è bene non eccedere poichè abbondanti dosi d’aglio possono essere dannosi (sopratutto per chi soffre di pressione bassa).

Io mi trovo bene ad usare le pillole (opercoli) che si trovano facilmente anche al supermercato, che prendo 2/3 volte al giorno, ma sopratutto non abbiate paura di allontanare chi ci sta accanto perchè ingerito in questo modo l’aglio non si sente 😉 !!


Cure naturali

Riporto con piacere ciò che è arrivato in redazione a proposito di cure naturali e rimedi contro i malanni di stagione:


Infografica

Infografica a cura di Cure-Naturali.it


Macerazione

Questa tecnica si usa, onde evitare dispersione di principi attivi, i quali vengono trasmessi dalle erbe al liquido. Si prepara la dose stabilita (tagliata o pestata) in un recipiente dove si versa poi del liquido indicativo della ricetta (acqua, alcool, aceto di vino od olio). Si lascia appunto macerare il tutto per un periodo che può variare dalle 12 ore alle 2 settimane a seconda delle ricette. In ogni caso occorre agitare spesso il recipiente, quindi alla fine del processo filtrare e spremere.


Un antibiotico naturale: l’aloe vera

 

 

 

 

 

L’aloe vera è una pianta ancora oggi nota per le sue molteplici possibilità di utilizzo. Si tratta di una pianta grassa dalle foglie carnose che consente l’estrazione di un succo denso e concentrato dalle numerose proprietà terapeutiche. Usata come alimento risulta altamente nutriente per la ricca presenza di proteine, vitamine, carboidrati e sali minerali.

Svolge un’azione disintossicante e depurativa, soprattutto se consumata come bevanda ed è un potenteantinfiammatorio, utile per curare affezioni come osteoartrite ed artrite reumatoide  o per ridurre  dolori, gonfiori o arrossamenti in seguito a distorsioni, strappi, contusioni, ustioni o scottature solari.

Ha anche notevoli proprietà anche come cicatrizzante e coagulante oltre ad essere utile come idratante per la pelle. Funziona come antibiotico naturale perché è in grado di contrastare numerose infezioni (anche quelle di origine micotica) grazie alla sua capacità battericida. Inoltre svolgere una blanda azione antipiretica,antidolorifica ed analgesica perché stimola la produzione di endorfine.

 

fonte:  www.tuttogreen.it


Preparazione delle erbe: il decotto

Le parti di piante utilizzate in questa operazione si mettono in un recipiente con acqua fredda poi si fanno bollire da 5 a 20 minuti, in rapporto più o meno prevalente di radici rispetto alle foglie o fiori. Si spegne poi il fuoco e si lascia riposare per 15 minuti circa. Filtrare il decotto e utilizzare il liquido ottenuto.


Semi di finocchio: istruzioni per l’uso

I semi di finocchio hanno proprietà carminative (elimina gas intestinali), diuretiche, ricostituenti, espettoranti, stimolanti delle funzioni digestive, calmano la pertosse e l’asma.

Infuso: 5 rg in 100 gr di acqua, bere 2 tazzine al giorno


Camomilla: infusi e decotti

 

La camomilla (fiori) ha proprietà sedative, antispasmodiche, digestive, diuretiche e calmanti, usata nei disturbi nervosi passeggeri è usata per curare i crampi di stomaco e per i dolori del ventre.

Infuso: 3 grammi per 100 grammi di acqua, berla in sostituzione del thè o del caffè.

Decotto: 8 grammi di fiori in 100 grammi di acqua è utilizzato per lavaggi ed irrigazioni, inoltre conferisce lucentezza ai capelli biondi. I gargarismi di questo decotto sono utili per lenire il mal di gola. Col decotto a temperatura ambiente si può inoltre imbibire una garza o dell’ovatta e applicare direttamente sugli occhi per curarne le irritazioni.


Preparazione delle erbe: infusione

L‘infuso  ,o più comunemente tisana, si ottiene versando sulle erbe acqua bollente, si lascia riposare per 10/15 minuti, si filtra e infine si utilizza tiepido, caldo o freddo.


Eucalipto (foglie) proprietà e utilizzo

Piante dalle proprietà febbrifughe, balsamiche, sedative, antisettiche, vermifughe, usate con efficacia nel trattamento di asma e bronchiti, nelle infiammazioni laringee e bronchiali e nelle malattie del tubo digerente. Dell’eucalipto se ne beve l’infuso che si ottiene facendo bollire 100 gr di acqua e lasciando macerare 2 gr di foglie. Respirando il vapore prodotto dalle foglie immerse nell’acqua bollente, si calma l’asma e la tosse spasmodica.