Come coltivare il proprio orto in casa riciclando la plastica

orto nelle bottiglie di plastica

Fonte: growtheplanet.com

L’orticoltura sta diventando un hobby diffuso per chi possiede un piccolo lenzuolo di terra, ma anche coloro che vivono in città non vogliono rinunciare ai prodotti biologici; per questo motivo costoro si sono ingegnati nella coltivazione di piccoli ortaggi sul balcone di casa propria, riciclando oggetti di utilizzo quotidiano in plastica. Il ” fattore recupero di vecchi oggetti ” è dovuto alla crescente sensibilità delle persone riguardo al danno nell’ambiente causato dai rifiuti e le sostanze non bio-degradabili, come la plastica PET, per cui le persone vogliono affrontare questo problema smaltendo la plastica in maniera creativa.

Nella rete si trovano molte idee per utilizzare oggetti che difficilmente verrebbero smaltiti in natura: ad esempio le bottiglie d’acqua vengono trasformate in vasi, imbuti e sottovasi, i piatti scheggiati riprendono vita come eleganti sottovasi, le tazze da colazione senza più un manico possono tornare utili come coloratissimi vasi per fiori, inoltre pezzi di motore e pneumatici ritornano utili come oggetti alternativi per sostituire gli attrezzi adatti all’orticoltura da appartamento.
L’orticoltura abbinata al riciclaggio diventa una soluzione ideale per chi non ha lo spazio per allestire un orto, inoltre diventerà un modo utile per riciclare la plastica PET.

Il riciclaggio degli oggetti colpisce anche il mondo dei motori. I caschi dei motociclisti vengono capovolti e riempiti di terra, i cilindri vengono riutilizzati e le marmitte diventano originali tubi per l’irrigamento o piccoli vasi, i pneumatici vengono tagliati per diventare sottovasi o vasi per piante tropicali. Nel caso qualcuno voglia acquistare un mezzo di trasporto elettrico, che contribuirà alla salvaguardia dell’ambiente e alla salute di chi li circonda, potrà trovare queste idee di riciclo molto utili per smaltire i vecchi pezzi della vostra moto. A beneficiarne non sarà soltanto l’ambiente, ma anche il portafogli: infatti chi decide di acquistare un veicolo elettrico, potrà ricevere un contratto di assicurazione con notevoli sconti e agevolazioni. Puoi coprire qui la migliore assicurazione online per la tua moto, e non preoccuparti della vecchia…ora sai come riciclarla a beneficio del tuo orto!

Nel caso in cui non si sappia ancora da dove cominciare per iniziare a coltivare il proprio orto, è meglio dedicarsi a qualcosa di semplice da riciclare, ossia le bottiglie di plastica (eventualmente anche in vetro). La parte superiore della bottiglia sarà utile come vaso ad imbuto, che potrà rimanere sospeso in aria, mentre per la parte inferiore della bottiglia basterà effettuare un piccolo foro che possa permettere lo scolo dell’acqua in eccesso. Dopo aver riempito la bottiglia di terriccio, bisogna solo mescolarlo con acqua per ottenere del terreno compatto, e verificare se il drenaggio è efficace per la traspirazione nel terreno.

Quali sono le piante che si possono coltivare? All’interno di un appartamento è bene optare per erbe aromatiche, come il prezzemolo, il coriandolo, il rosmarino e il basilico. Per chi invece è più temerario, potrebbe optare per piccole piante di pomodori o peperoncino da mettere in terrazzo in vasi realizzati con plastica più grande (ad esempio uno pneumatico della vostra moto). Orticoltura e riciclaggio diventeranno delle attività fantasiose alla portata di tutti coloro che vogliono contribuire alla salvaguardia dell’ambiente.


One Response to “Come coltivare il proprio orto in casa riciclando la plastica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *