Cara vecchia calinda

Una signora con molta più esperienza di me in fatto di pulizie, un giorno mi ha detto: hai mai provato la Calinda? La mia generazione non l’ha conosciuta ma esiste ancora anche se non è proprio facile trovarla: io ad esempio l’ho trovata in un piccolo alimentari in un paese dell’appennino. Il barattolo si stagliava fiero nel bel mezzo degli scaffali e a quanto pare va anche a ruba da quelle parti!

La calinda per chi non lo sa è uno sgrassatore in polvere di vecchia generazione, ma con mio immenso stupore, oltre ad essere molto economico, è biodegradabile al 90%. Intendiamoci, ci sono cose molto più ecologiche, ma se riuscite a trovare la Calinda vi accorgerete che è davvero molto efficace. Anche da una ricerca di Greenpeace pare che il prodotto non sia poi così male, anche se parliamo sempre di una multinazionale che sta dietro a questo prodotto che non credo segua principi propriamente ecologici…tutt’altro.


1 comment

  1. Michela Marzo 8, 2012 12:38 pm  Rispondi

    Ciao!

    Ecco un evento a cui non puoi mancare!

    Il Camp Pink is the New Green dedicato a voi ecoblogger a Fa’ la Cosa Giusta! a cura di Organ(y)c.

    Si parlerà di sostenibilità al femminile. Idee, pratiche, innovazione, futuro.
    Abbiamo scelto una decina di “relatrici” (eravate in troppe!) ma ci piacerebbe avere anche te all’evento.

    Il mondo delle eco-blogger si riunisce per la prima volta a Milano, presso Fa’ la cosa giusta! il 1 aprile alle ore 12:00 al Camp Pink is the New Green, organizzato da Organ(y)c®, la prima linea per l’igiene intima femminile 100% in cotone biologico, completamente biodegradabile.

    La sostenibilità ha conquistato la rete attraverso le eco-blogger: donne multitasking, lavorano, sono mamme, forniscono suggerimenti pratici, orientano i consumi. Artefici di un reale cambiamento degli stili di vita.

    Durante il Camp, nato sulla scia del blog di Organ(y)c®, Pink is the New Green, la sostenibilità al femminile, le eco-blogger racconteranno il loro punto di vista, le proprie esperienze e aspettative sul mondo della sostenibilità al femminile e sulla greenitudine, i vari modi e “livelli” di essere green.

    Ti aspettiamo!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *